A2 • Kira e Cody e il labirinto della strega

+6

It is Halloween night and Mom has organized a big party. The dog Kira likes it very much when they have visitors and is happy to show her Halloween costume. But suddenly hundreds of spiders emerge from the candies…

Written from a fun dog perspective!

You can watch the individual episodes as a video and download them as MP3 to enjoy the story offline. Click on the word translate to see the English translation. The story is also available on the podcast channels of Italiano Bello (e.g. Spotify, Apple Podcast, Google Podcast)

Index

Kira e Cody e il labirinto della strega

Episodio 1

Oggi è una bella giornata. È autunno e in giardino ci sono tante foglie rosse, gialle, arancioni e marroni. Mi piacciono i colori dell’autunno! È pomeriggio e c’è il sole, ma non fa molto caldo. Ma oggi non è un giorno qualsiasi. Oggi è un giorno speciale: è Halloween!

Padroncina è in casa. Lei è la ragazza più simpatica, più buona, più bella e più dolce del mondo. È la migliore, sì, senza dubbio! Lei è la mia Padroncina! Chissà cosa sta facendo ora? Vado a vedere.

È in cucina e sta preparando dei dolcetti per la festa di stasera. Dice che sono molto semplici e veloci da preparare. Servono solo uova, zucchero, farina, burro, un pizzico di sale, un cucchiaino di estratto di vaniglia, un po‘ di zucchero a velo e di cioccolato fondente. Alla fine sembrano dei fantasmi!

La festa di Halloween inizia alle otto e Padroncina ha già decorato la casa con zucche, ragnatele, ragni e pipistrelli. Ci sono anche tante candele. All’ingresso uno scheletro dà il benvenuto agli ospiti. Balla e dice: Benvenuti! È molto simpatico!

Cody è in salotto e sta dormendo sotto il tavolo. Sul tavolo ci sono già molte cose da bere e da mangiare: vino, birra, succhi, un cocktail rosso sangue e tanti dolci, tra cui biscotti, muffin al cioccolato e una torta alla zucca. Ci sono anche dei biscotti per cani. Sono sicuramente buonissimi! Mi viene l’acquolina in bocca… Quando inizia la festa? Non vedo l’ora!

Translate

Today is a beautiful day. It is autumn and there are lots of red, yellow, orange and brown leaves in the garden. I like the colors of autumn! It’s afternoon and it’s sunny, but it’s not very hot. But today is not just any day. Today is a special day: it’s Halloween! 

Mom is in the house. She is the nicest, kindest, most beautiful and sweetest girl in the world. She is the best, yes, no doubt! She is my Mom! Who knows what she’s doing now? I go look.

She is in the kitchen preparing sweets for the party tonight. She says they’re very easy and quick to prepare. All you need is eggs, sugar, flour, butter, a pinch of salt, a teaspoon of vanilla extract, a little powded sugar and dark chocolate. In the end they look like ghosts!
The Halloween party starts at eight o’clock and Mom has already decorated the house with pumpkins, cobwebs, spiders and bats. There are also many candles. A skeleton welcomes the guests at the entrance. It dances and says: Welcome! It’s very funny! 

Cody is in the living room sleeping under the table. On the table there is already a lot to drink and eat: Wine, beer, juices, a blood-red cocktail and many sweets, including biscuits, chocolate muffins and a pumpkin cake. There are also dog treats. They are certainly delicious! My mouth is watering…. When does the party start? I’m looking forward to it!

La ricetta dei dolcetti

dolcetti fantasmi - A2 • Kira e Cody e il labirinto della strega

Gioco

Episodio 2

Padroncina ha ancora molto da fare e io mi annoio un po’. Così vado in giardino e mi godo la fresca aria autunnale. Mi piace stare in giardino. Abitiamo in una via tranquilla dove passano poche macchine. Alcune persone stanno camminando sul marciapiede. Forse vanno a fare la spesa al supermercato, oppure vanno a prendere un caffè al bar qui vicino.

Yaaawn che sonno… quasi quasi faccio un pisolino…

«Ah ah ah! Mi immagino già le loro facce quando li mangeranno!»
Mi sveglio all’improvviso. È buio. Chi ha parlato? Qualcuno ridacchia. Mi avvicino al cancello. Lì fuori c’è una donna. Ha il viso pallido e i lunghi capelli neri le coprono il viso. Ha in mano una grande borsa nera da cui esce una puzza terribile. Che cos’ha in quella borsa, uova marce? Bleah! Quando mi vede, la donna si avvicina al cancello. I suoi grandi occhi neri mi fissano.
«Ciao, bel cagnolino. Vuoi un dolcetto? Oppure preferisci… uno scherzetto?» dice la donna, poi tira fuori dalla borsa qualcosa che sembra… una rana morta!
Bau bau bau! Abbaio io spaventata. Che schifo!
La donna ridacchia divertita, poi mi fa l’occhiolino e va via.
Io rimango lì, immobile, spaventata e disgustata.
«Kira, che succede?» Padroncina ha aperto la porta d’ingresso. «Dai, vieni, dobbiamo prepararci per la festa!»
Corro subito in casa. Prima di entrare, mi giro e guardo di nuovo la strada. Riesco ancora a sentire quella puzza di uova marce.

Translate

Mom still has a lot to do and I’m a little bored. So I go into the garden and enjoy the fresh autumn air. I like being in the garden. We live in a quiet street with only a few cars passing by. Some people are walking on the sidewalk. Maybe they go shopping in the supermarket, or they go to the nearby café to drink coffee.

Yaawn I’m so tired… I could take a nap…

«Ha ha ha! I can imagine their faces when they’ll eat them!»
I wake up suddenly. It is dark. Who talked? Someone giggles. I approach the gate. There’s a woman out there. Her face is pale and her long black hair covers her face. She has a bag in her hand from which comes a terrible stench. What’s in the bag, rotten eggs? Bleah! When she sees me, the woman approaches the gate. Her big black eyes stare at me.
«Hello, doggy. Do you want a treat? Or do you prefer… a trick?» says the woman, then she pulls something out of her bag that looks like… a dead frog!
Woof woof woof! I bark scared. How gross!
The woman giggles amused, then she winks at me and walks away.

I stay there, motionless, frightened and disgusted.
«Kira, what happens?» Mom opened the front door. «Come, we have to get ready for the party!»
I immediately run into the house. Before I go in, I turn around and take another look at the street. I can still smell the smell of rotten eggs.

Quiz

Episodio 3

Verso le otto arrivano gli invitati e Padroncina li saluta allegramente. È vestita da vampira: indossa un lungo vestito nero e rosso e stivali neri con il tacco alto. Ha anche comprato dei denti da vampiro e si è truccata in modo particolare. Fa un po’ paura!

Anche Cody ed io indossiamo dei costumi. Io indosso un mantello rosso con il cappuccio e Cody indossa un costume da lupo. Sì, avete indovinato, siamo Cappuccetto Rosso e il lupo cattivo!

Mi guardo in giro. Quanti amici! Ma dov’è Amicone? Arriverà in ritardo, come al solito…

Gli amici di Padroncina sono tutti travestiti: da zombie, da strega, da demone… Alcuni si sono ispirati ai film horror: uno indossa un costume da Freddy Krueger di Nightmare, uno da Jason di Venerdì 13 e uno da Saw l’enigmista. C’è anche un ragazzo vestito da Edward mani di forbice e una coppia con bambini vestita da famiglia Addams. Fantastici! Qualche volta Padroncina e Amicone guardano un film horror. A me non piacciono, mi fanno troppa paura! Vado sempre via quando loro ne guardano uno…

Padroncina fa subito un sacco di foto e anch’io mi metto in posa insieme a Cody. Facciamo un figurone nei nostri costumi e tutti ci fanno i complimenti!

Ma quando arriva Amicone? Ah, eccolo, finalmente è arrivato! Certo che è proprio un ritardatario…
Tutti lo chiamano Edo, io invece lo chiamo Amicone, perché è il mio grande amico. È il mio umano preferito – ovviamente dopo Padroncina. È molto simpatico e gioca sempre con me e Cody. Viene a casa nostra quasi ogni giorno e spesso ci porta a spasso. È alto, magro, ha i capelli neri e gli occhi verdi. Ma stasera non riesco a vedere i suoi capelli neri perché sono coperti da… carta igienica?

«Edo!» esclama Padroncina quando lo vede.
«Ehi ciao! Caspita, questo look da vampira ti sta proprio bene!» dice Amicone ammirando Padroncina dalla testa ai piedi.

Lei sorride lusingata. «Beh, non posso dire lo stesso di te…» risponde lei ridendo. In effetti, Padroncina ha ragione… Amicone è tutto coperto di carta igienica! Ok, non è carta igienica, è stoffa bianca. Ma a me sembra carta igienica. Amicone infatti è vestito da mummia.

Bau bau! abbaio io. Non mi saluti?

«Ciao Kira!» dice e mi accarezza. «Anche tu sei molto carina vestita da Cappuccetto Rosso. Ma attenta al lupo cattivo!» scherza lui.

Poi, all’improvviso, qualcuno urla.
«AAAAAAHHHHH!!!!»
Santo cielo! Che cosa succede?`

Translate

Around eight o’clock the guests arrive and Mom greets them cheerfully. She is dressed like a vampire: she wears a long black-and-red dress and black boots with high heels. She also bought vampire teeth and she put makeup in a peculiar way. She is a bit frightening!

Cody and I also wear costumes. I wear a red cape with hood and Cody wears a wolf costume. Yes, you guessed it right, we are Little Red Riding Hood and the evil wolf!
I look around. So many friends! But where is Buddy? He will be late, as always…

The friends of Mom are all dressed up: as zombie, as witch, as demon…. Some of them were inspired by horror movies: One wears a costume of Freddy Krueger from A Nightmare on Elm Street, one of Jason from Friday the 13th and one of Saw. There’s also a guy dressed as Edwards Scissorshands, and a couple with children dressed as the Addams family. Fantastic!

Sometimes Mom and Buddy watch a horror movie. I don’t like them at all, they are too scary! I always go away when they watch one…

Mom takes immediately many photos and I also pose together with Cody. We look great in our costumes and everyone compliments us!

But when does Buddy arrive? Ah, there he is, he has finally arrived! He is really a latecomer…
Everybody calls him Edo, but I call him Buddy because he’s my big friend. He is my favorite human – of course after Mom. He is very nice and always plays with me and Cody. He comes to our house almost every day and often takes us for a walk. He is tall, thin, has black hair and green eyes. But tonight I can’t see his black hair, because it’s covered with…. toilet paper?

«Edo!» exclaims Mom when she sees him.
«Hey, hi! Wow, this vampire look really suits you», says Buddy admiring Mom from head to toe.
She smiles flattered. «Well, I can’t say the same thing about you…» she answers laughing.
In fact, Mom is right…. Buddy is completely covered with toilet paper! Okay, it’s not toilet paper, it’s white cloth. But it looks like toilet paper to me. Indeed, Buddy is dressed like a mummy.
Woof woof! I bark. Aren’t you greeting me?
«Hi Kira», he says and strokes me, «You are also very pretty dressed as Little Red Riding Hood. But watch out for the bad wolf!» he jokes.
Then, suddenly, someone screams.
«AAAAAAHHHHH!!!!»
Good heavens, what’s happening?

Esercizio

Episodio 4

In salotto, una ragazza ha lasciato cadere a terra un biscotto. Con dita tremanti, indica qualcosa di colore nero che si sta muovendo sul pavimento.
«
Quel- quel ragno è- è appena uscito dal biscotto!» esclama terrorizzata.

A me i ragni non fanno paura. Sono degli animali piuttosto buffi! Corro per catturarlo, ma non faccio in tempo. Il ragno scompare sotto il divano e non lo vedo più. In quel momento altre persone iniziano a urlare.

Qualcuno ha preso una fetta della torta alla zucca che Padroncina ha preparato con tanto amore. Ma dal centro della torta, come una cascata nera, escono decine, anzi, centinaia di ragni neri. Altri ragni escono dai biscotti e dai muffin al cioccolato. Tutti i dolcetti sono invasi dai ragni, che camminano velocissimi sul pavimento e si arrampicano sulle gambe degli ospiti.

«Che cosa…?»
«Via di qui, presto!»

Gli ospiti fuggono. Che diamine sta succedendo?

Troppo tardi mi accorgo che i ragni si stanno arrampicando anche su di me. Adesso non sono più così buffi…
Aiuto! Cody! Padroncina! abbaio terrorizzata. Cado a terra. Ahia, che male! I ragni stanno tessendo una ragnatela intorno al mio corpo. Oh no! Vogliono mangiarmi!

Padroncina e Amicone arrivano di corsa. Lei ha in mano un coltello e cerca di liberarmi, mentre lui tiene lontani i ragni con una scopa. Alcuni ragni camminano sul mio muso. Hanno davvero un cattivo odore questi ragni…
Padroncina riesce finalmente a liberarmi e tutti insieme corriamo fuori dalla casa.
Per strada, le persone urlano e corrono spaventate. 

Per terra ci sono tante figure bianche. Questa volta non è né carta igienica né stoffa. Sono persone avvolte nelle ragnatele, pronte per essere mangiate.

Translate

In the living room a girl dropped a cookie on the floor. With trembling fingers she is pointing to something black moving on the floor.
«This… this spider just came… came out of the cookie» she says terrified.

I am not afraid of spiders. They are quite funny animals! I run to catch it, but I don’t make it in time. The spider disappears under the couch and I don’t see it anymore.

At that moment other people start screaming. Someone took a piece of the pumpkin cake that Mom prepared with so much love. But from the middle of the cake, like a black waterfall, dozens, no, hundreds of black spiders come out. Other spiders come out from the biscuits and the chocolate muffins. All the sweets are flooded by spiders that run very fast on the ground and begin to climb on the legs of the guests.

«What…?»
«Out from here, quick!»
The guests flee. What the hell is going on here?

Too late I realize that the spiders are climbing on me, too. Now they are not so funny anymore…
Help! Cody! Mom! I bark terrified. I fall on the ground. Ouch, that hurts! The spiders are weaving a web around my body. Oh no! They want to eat me!
Mom and Buddy come running. She has a knife in her hand and tries to free me while he tries to keep the spiders away with a broom. Some spiders walk on my muzzle. These spiders really smell bad…

Mom finally manages to free me and we all run out of the house together.
On the street people scream and run scared. There are many white figures on the floor.

This time it’s neither toilet paper nor fabric. They are people wrapped in spider webs, ready to be eaten.

Esercizio

Episodio 5

Attraversiamo il giardino, andiamo nel capanno degli attrezzi e chiudiamo velocemente la porta. Il posto è piccolo e pieno di attrezzi, ma per fortuna non ci sono ragni. Tranne uno, che sta camminando sulla testa di Cody.

«Porca miseria!» esclama Amicone. «Ma che succede? Da dove vengono tutti questi ragni?»
«Non lo so, ma hai visto là fuori quanti sono? Non sono usciti solo dai nostri dolcetti. Forse sono usciti dai dolcetti di tutti!»
«Ma com’è possibile?»
La situazione è davvero assurda.
«Dobbiamo chiamare qualcuno. La polizia, i nostri genitori… Ma ho lasciato il cellulare in casa! Tu hai il tuo?»
«Purtroppo no, questo costume non ha le tasche» dice Amicone.
«Allora dobbiamo tornare in casa»
«Va bene, ma aspetta, forse troviamo qualcosa di utile…» dice Amicone e si guarda in giro.

Io intanto rifletto.
«Cody, anche secondo te i ragni sono strani?» gli chiedo osservando il ragno sulla sua testa.
«Sì» dice lui. «Hanno un odore diverso. Puzzano di… di…»
«Uova marce?»
«Esatto.»
Il ragno cade a terra. Cody lo annusa e poi… lo mangia. «Che strano. Non sa di ragno. È gommoso, come una caramella.»
«Cody, ti devo dire una cosa. Oggi pomeriggio…» e gli racconto di quella strana signora.
«Forse so chi è.»
«Cosa? Davvero?»
«Ho sentito alcuni cani parlare di una misteriosa donna che abita in una grande villa vicino al cimitero. Una donna che vive con tanti gatti. Ci sono anche dei ragazzi. Sono tutti molto strani: la donna, i gatti, i ragazzi. Ai cani non piace passeggiare lì vicino.»
«Ok, allora dobbiamo andare lì. Secondo me, lei c’entra qualcosa con tutto questo.»

Translate

We cross the garden, go to the tool shed and quickly close the door. The place is small and full of tools, but fortunately there are no spiders. Except for one, that is walking on Cody’s head.

«Holy shit!» says Buddy. «What’s going on here? Where did all these spiders come from?»
«I don’t know, but have you seen how many spiders are out there? They didn’t just come out of our sweets. Maybe they came out of everyone’s sweets!»
«How is that possible?»

This situation is really crazy.

«We have to call someone. The police, our parents… But I left my cell phone in the house! Do you have yours?»
«Sadly no, this costume has no pockets» says Buddy.
«Then we have to go back into the house…»
«All right, but wait, maybe we can find something useful…» says Buddy and looks around.

In the meanwhile I think.

«Cody, do you think the spiders are weird, too?» I ask him and look at the spider on his head.

«Yes» he says. «They smell weird. They stink like… …like…»
«Rotten eggs?»
«Exactly.»
The spider falls down. Cody sniffs at it and then… he eats it. «That’s weird. Doesn’t taste like a spider. It’s gummy, like candies.»
«Cody, there’s something I need to tell you. This afternoon…» And I tell him about this weird woman.

«Maybe I know who she is.»
«What? Really?»
«I heard some dogs talking about a mysterious woman who lives in a big villa near the cemetery. A woman who lives with many cats. There are also some kids there. They are all very strange: the woman, the cats, the kids. The dogs do not like to walk around there.»
«Okay, then we have to go there. I think she has something to do with all this.»

Esercizio

Episodio 6

«Perfetto!» esclama Amicone soddisfatto: in mano tiene un accendino, nell’altra la scopa. «Andiamo!»
Usciamo dal capanno degli attrezzi e Amicone dà fuoco alla scopa per creare una torcia. Cody ed io corriamo verso il cancello aperto.
«Cody, Kira, fermi! Dove state andando?» urla Padroncina sorpresa.

Ma noi non la ascoltiamo. Dobbiamo trovare quella donna. Usciamo dal cancello e Padroncina e Amicone ci seguono preoccupati. Le strade sono piene di ragni. Molte persone sono in casa e guardano spaventate fuori dalla finestra. Grazie alla torcia di Amicone, i ragni non si avvicinano: hanno paura del fuoco.

Passiamo davanti al supermercato, svoltiamo a sinistra, attraversiamo un parco e poi proseguiamo dritto sulla strada principale fino al cimitero. Qui non ci sono ragni. Dopo alcuni minuti arriviamo ad un alto cancello di ferro. Siamo arrivati. Stranamente, il cancello è aperto.

«Perché ci avete portato qui? Non volete mica entrare?! Dai, torniamo indietro, non mi piace questo posto» dice Padroncina.

Poi sentiamo un urlo provenire dal giardino. E ora che succede? Di nuovo i ragni?
«Forse qualcuno è in pericolo, dobbiamo aiutarlo!» dice Amicone e corre dentro, seguito subito da Cody.

«Ma… un momento! Questa è una proprietà privata!» esclama Padroncina, ma Amicone e Cody non si vedono già più. Padroncina scuote la testa ed entra, io la seguo. Camminiamo su un sentiero stretto, con delle siepi molte alte ai lati. Poi arriviamo a un bivio. E poi a un altro bivio. Da che parte sono andati Cody e Amicone?
«Cody! Edo!» urla Padroncina.
Dove siete? abbaio io.

Silenzio.

«Ma che razza di giardino è questo?»
Io ho una brutta sensazione. Questo non è un giardino. Questo è un labirinto.

Translate
 

«Perfect!» exclaims Buddy satisfied: in his hand he holds a lighter, in the other the broom. «Let’s go!»
We leave the tool shed and Buddy sets fire to the broom to create a torch. Cody and I run towards the open gate.
«Cody, Kira, stop! Where are you going?» shout Mom surprised.

But we don’t listen to her. We have to find that woman. We leave the gate and Mom and Buddy follow us worried. The streets are full of spiders. Many people are in the house and look scared out of the window. Thanks to Buddy’s torch, the spiders do not come closer: they are afraid of fire.

We pass in front of the supermarket, turn left, cross a park and then continue straight on the main road to the cemetery. There are no spiders here. After a few minutes we arrive at a high iron gate. We arrived. Strangely, the gate is open.

«Why did you bring us here? You don’t want to go inside, do you?!» Come on, let’s go back, I don’t like this place,” says Mom.

Then we hear a scream coming from the garden. And now what happens? Spiders again?
«Maybe someone’s in danger, we have to help him!» says Buddy and runs inside, followed immediately by Cody.

«But…just a moment! This is a private property!» exclaims Mom, but Buddy and Cody are no longer to see. Mom shakes her head and enters, I follow her. We walk along a narrow path, with very high hedges at the sides. Then we arrive at a fork. And then to another fork. Which way did Cody and Buddy go?
«Cody! Edo!» shout Mom.
Where are you? I bark.

Silence.

«But what kind of garden is this?»
I have a bad feeling. This is not a garden. This is a labyrinth.

Esercizio

Episodio 7

In this episode there are three riddles: can you solve them bevor Mom? 🙂

Prendiamo la strada a sinistra. Camminiamo in silenzio. Dopo un po’ notiamo una strana figura in mezzo al sentiero. È una zucca! La zucca è grande, arancione e ha un sorriso maligno.
«Buona sera, amici» dice la zucca.
«Buona sera» risponde Padroncina.
«Se volete passare, dovete risolvere il mio indovinello»
«E qual è il tuo indovinello?»

Prima ero piccolo e rotondo,
adesso invece sono liquido e in bottiglia.
A volte sono un tipo dolce
e mi vesto di bianco o di rosso,
E ora dimmi, che cosa sono?

Padroncina riflette un attimo, poi dice: «Il vino!»
«Complimenti, avete risolto l’indovinello. Ora potete proseguire»
«Evviva!»
Brava Padroncina!
Dopo pochi minuti arriviamo a un altro bivio… E adesso dove andiamo? Questa volta andiamo a destra.
Dopo un po‘ notiamo una strana figura in mezzo al sentiero. È uno zombie! Lo zombie è alto, ha i vestiti rotti ed è pieno di sangue!
«Se volete passare, dovete risolvere il mio indovinello»
«E qual è il tuo indovinello?

 

Sono una parola, ma anche tre
E siete sempre felici quando siete con me!
La prima parola splende nel cielo di notte.
La seconda parola è piccolina, ha solo due lettere!
La terza parola è molto dolce e piace tanto agli orsi.
E ora dimmi, che cosa sono?

Padroncina riflette un attimo, poi dice: «La luna di miele!»
«Complimenti, avete risolto l’indovinello. Potete proseguire.»
«Fantastico!» 
Padroncina, sei un genio!
Dopo pochi minuti arriviamo a un altro bivio… E adesso dove andiamo? Questa volta andiamo a sinistra.
Dopo un po‘ notiamo una strana figura in mezzo al sentiero. È un lupo mannaro! Ha il pelo nero, gli occhi gialli e… le zanne molto lunghe!
«Se volete passare, dovete risolvere il mio indovinello.»
«E qual è il tuo indovinello?» 

Arrivo con i colori dell‘autunno,
mi trovi nei boschi, tra le foglie colorate.
Ma attento! La mia casa è pericolosa.
Sono piccola, marrone e anche deliziosa.
E ora dimmi, che cosa sono?

Padroncina riflette un attimo, poi dice: «La castagna!»
«Complimenti, avete risolto l’indovinello. Ora potete proseguire»
«Magnifico!»
Padroncina, sei la migliore!
Dopo un po’ notiamo due figure in mezzo al sentiero. Questa volta non è nessuna creatura strana: sono Cody e Amicone. Li abbiamo trovati, finalmente!

Translate

We take the road on the left side. We walk silently.  After a while we notice a strange figure in the middle of the path. It is a pumpkin! The pumpkin is big, orange and has an evil smile.
«Good evening, friends»  says the pumpkin.
«Good evening»  replies Mom.
«If you want to pass, you must solve my riddle.» 
«And what is your riddle?»

I used to be small and round,
now I am liquid and in a bottle.
Sometimes I am a sweet guy
and I dress in white or red,
Now tell me, what am I?

Mom thinks for a moment and then says: «The wine!» 
«Congratulations, you have solved the riddle. Now you can go on.» 
«Hurray!» 
Very good, Mom!

After a few minutes we come to another fork… And where do we go now? This time we turn right.
After a while we notice a strange figure in the middle of the path. It is a zombie! The zombie is big, has broken clothes and is full of blood!
«If you want to pass by, you have to solve my riddle.» 
«And what is your riddle?» 

I am one word, but also three.
And you’re always happy when you’re with me!
The first word shines in the night sky.
The second word is very small, it has only two letters!
The third word is very sweet and the bears love it.
Now tell me, what am I?

Mom thinks for a moment and then says: «The honeymoon!» 
«Congratulations, you have solved the riddle. Now you can go on.» 
«Wonderful!» 
Mom, you are a genius!
After a few minutes we come to another fork… Where do we go now? This time we’re going left.
After a while we notice a strange figure in the middle of the path. It is a werewolf! He has black hair, yellow eyes and very long fangs!
«If you want to pass by, you must solve my riddle.» 
«And what’s your riddle?» 

I come with the autumn colors,
you will find me in the woods, among the colored leaves.
But beware! My house is dangerous.
I am small, brown and delicious.
And now tell me, what am I?

Mom thinks for a moment and then says: «The chestnut!» 
«Congratulations, you have solved the riddle. Now you can go on.» 
«Oh, extraordinary!» 
You’re the best!
After a while we notice two figures in the middle of the path. This time it’s not a strange creature, it’s Cody and Buddy. We finally found them!

Episodio 8

In this episode there are two more riddles: can you solve them bevor Buddy? 🙂

«Eccovi, finalmente!» dice Padroncina felice. Anch’io sono molto felice di rivedere Cody e Amicone.
«Dobbiamo uscire di qui» dice, dopo averli abbracciati.
E così ci rimettiamo in cammino.  Ma dopo pochi minuti arriviamo a un bivio…
Prendiamo la strada a sinistra. Dopo un po’ notiamo una strana figura in mezzo al sentiero. È un fantasma! È bianco e fluttua a pochi centimetri da terra.
«Se volete passare, dovete risolvere il mio indovinello.»
«E qual è il tuo indovinello?

Ho le ali e so volare, ma non sono un uccello.
Ti accompagno in vacanza o nel tuo viaggio d’affari.
Sono veloce, anzi, velocissimo!
Ma spesso il mio viaggio dura una, due, tre, dodici ore!
E adesso dimmi, che cosa sono?

Amicone riflette un attimo, poi dice: «L’aereo!»
«Complimenti, avete risolto l’indovinello. Ora potete proseguire.»
«Eccellente!» 
Grande Amicone!
Dopo pochi minuti arriviamo a un altro bivio… E adesso dove andiamo? Questa volta andiamo a destra.
Dopo un po‘ notiamo una strana figura in mezzo al sentiero. È un pipistrello! È piccolo e vola di qua e di là.
«Se volete passare, dovete risolvere il mio indovinello.»
«E qual è il tuo indovinello?»

Siamo tanti fratelli,
siamo tutti bianchi e piccolini!
Ci piace mangiare, ridere e anche chiacchierare
Ci laviamo due o tre volte al giorno.
E ora dimmi, che cosa siamo?

Amicone riflette un attimo, poi dice: «I denti!»
«Complimenti, avete risolto l’indovinello. Ora potete proseguire.»
«Ottimo!» 
Bravo Amicone!
«Mamma mia, che labirinto!» esclama Padroncina. «Quanti indovinelli dovremo ancora risolvere?»
«E chissà che cosa succede se diamo la risposta sbagliata…» dice Amicone pensieroso.
Non voglio pensarci… quei mostri non hanno un aspetto amichevole!
Poi vediamo una luce in fondo al sentiero. Felici, corriamo verso la luce e arriviamo a un’ampia radura quadrata circondata da alte siepi. Agli angoli si trovano quattro lampioni. Al centro c’è un tavolo, e sul tavolo ci sono un sacco di dolci.
E lì, di fronte al tavolo, ci sono due ragazzi. Loro ci guardano sorpresi e uno di loro chiede: «E voi chi diavolo siete?»

Translate

«There you are at last!» says Mom happy. I am also very happy to see Cody and Buddy.
«We have to get out of here» she says after hugging them.
And so we get back on the road. But after a few minutes we arrive at a fork in the road…
We take the road on the left. After a while we notice a strange figure in the middle of the path. It’s a ghost! It is white and floats a few inches off the ground.
«If you want to pass by, you must solve my riddle.»
«And what is your riddle?»

I have wings and can fly, but I am not a bird.
I’ll accompany you on vacation or on your business trip.
I’m fast, no, very fast!
But often my journey takes one, two, three, twelve hours!
And now tell me, what am I?

Buddy thinks for a moment and then says: «The plane!»
«Congratulations, you solved the riddle. Now you can move on.»
«Excellent!»
Great, Buddy!
After a few minutes we come to another fork… And where do we go now? This time we’re going right.
After a while, we notice a strange figure in the middle of the path. It is a bat! It is small and flies around.
«If you want to pass, you’ll have to solve my riddle.»
«And what is your riddle?»

We are many brothers,
we are all white and small!
We like to eat, laugh and also chat.
We wash ourselves two or three times a day.
Now tell me, what are we?

Buddy thinks for a moment and then says: «The teeth!»
«Congratulations, you solved the riddle. Now you can move on.»
«Excellent!»
Very good, Buddy!
«My goodness, what a maze» says Mom. «How many more puzzles do we have to solve?»
«And who knows what will happen if we give the wrong answer…» says Buddy thoughtfully.

I don’t want to think about it… these monsters don’t look friendly!

Then we see a light at the end of the path. Happy, we walk towards the light and come to a large square clearing surrounded by tall hedges. There are four lanterns at the corners. In the middle there is a table, and on the table are many sweets.
And there, in front of the table, are two guys. They look at us in surprise, and one of them asks: «Who the hell are you?»

Episodio 9

«Allora, chi siete? Siete nuovi?» chiede di nuovo uno dei ragazzi.
Entrambi i ragazzi hanno i capelli neri, sono alti, magri e pallidi e indossano un lungo mantello nero. Amicone e Padroncina si presentano, poi lui spiega: «Abbiamo sentito urlare, così siamo entrati e poi siamo finiti in questo labirinto. E voi chi siete?»
«Io sono Matteo» dice uno dei due, poi mette un braccio sulle spalle dell’altro ragazzo. «E lui è Mattia, mio fratello. È lui che ha urlato. Ha paura dei lupi mannari. È un fifone!» dice ghignando.

Mattia non risponde, ma osserva i dolci sul tavolo.
«Abbiamo raggiunto il centro del labirinto. Questo deve essere il premio!»
Ma io ho un brutto presentimento e inizio ad abbaiare. Fermo! Non toccarli!
Troppo tardi: Mattia tocca un dolcetto e subito escono alcuni ragni che si arrampicano sulla sua mano. Oh no! Di nuovo i ragni!

Mattia urla spaventato, invece Matteo afferra uno dei ragni e lo osserva attentamente. «Non male come scherzo, Sabrina ha avuto un’ottima idea.»

E poi lo mangia.

«Ma che schifo!» esclama Padroncina disgustata. Matteo sembra trovare le nostre facce disgustate molto divertenti e scoppia a ridere. «Questi non sono ragni veri.»
«Sentite, potete spiegarci che cosa sta succedendo? Dove ci troviamo? E chi è Sabrina?» chiede Amicone.

«Ve lo spiego io» dice una voce dietro di noi. Mi giro e vedo una donna pallida con lunghi capelli neri. Insieme a lei c’è una giovane ragazza con una lunga treccia nera. Riconosco subito la donna. È quella che ho visto oggi pomeriggio.

La donna allarga le braccia e dice con aria solenne: «Benvenuti alla nostra scuola di magia!»

Translate

«So who are you? Are you new?» asks one of the boys again.
Both boys have black hair, are tall, thin and pale and wear a long black cape. Buddy and Mom introduce themselves, then he says: «We heard screams, so we came in and ended up in this maze. And who are you?»
«I’m Matteo» says one of them, then he puts his arm on the other one’s shoulders. «And this is Mattia, my brother. He’s the one who screamed. He’s afraid of werewolves. He’s a scaredy cat» he says with a grin.

Mattia doesn’t answer, but he looks at the sweets on the table.
«We have reached the center of the labyrinth. This must be the price!»
But I have a bad feeling and start barking. Stop! Don’t touch them!
Too late: Mattia touches a sweet and some spiders come out and climb on his hand. Oh no! The spiders again!

Mattia cries out scared, while Matteo grabs one of the spiders and watches them closely. «Not a prank joke, Sabrina has had a great idea.»
And then he eats it.
«Yuck!» shout Mom disgusted. Matteo seems to find our disgusted faces very funny and breaks out in laughter. «They are not real spiders.»
«Listen, can you explain what’s going on? Where are we? And who is Sabrina?» asks Buddy.

«I’ll explain it to you» says a voice behind us. I turn around and see a pale woman with long black hair. With her is a young girl with a long black braid. I recognize the woman immediately. This is the one I saw this afternoon.

The woman spreads her arms and solemnly says: «Welcome to our magic school!»

Esercizio

Episodio 10

Ho sentito bene? Ha detto scuola di magia?

«Questa è la mia scuola di magia per giovani maghi e streghe. Io sono Amelia, la preside della scuola. Lei è la mia assistente Sabrina» dice indicando la ragazza. «Quest’anno per Halloween abbiamo organizzato un labirinto nel giardino della scuola. E questo è il premio per chi arriva per primo al centro» dice indicando il tavolo pieno di dolci.

I due fratelli sembrano soddisfatti. Sono arrivati per primi al centro, quindi hanno vinto. Intanto arrivano anche altri ragazzi, tutti vestiti di nero. E insieme a loro arrivano tanti gatti neri.

«E i ragni?» chiede Amicone.
«Un’idea della mia assistente, una piccola sorpresa finale. Oggi pomeriggio sono andata a prendere gli ultimi ingredienti per crearli» dice la strega, poi mi guarda e mi fa l’occhiolino.

«Quindi è colpa vostra se è pieno di ragni là fuori?» dice Padroncina arrabbiata. «I vostri ragni hanno invaso il paese e rovinato la mia festa!»
«Cosa? Dici sul serio?» dice la strega stupita, quindi tira fuori dalla tasca una piccola sfera di cristallo, dice alcune parole che non capisco e poi guarda attentamente nella sfera.
«Mamma mia!» esclama, poi guarda la sua assistente. «Cos’è successo? Non hai fatto l’incantesimo solo sui nostri dolcetti?»
La ragazza sembra molto preoccupata. «Forse… forse ho sbagliato a dire la formula magica» dice guardandosi le scarpe.
La donna scuote la testa. «Devi fare attenzione quando fai gli incantesimi! Guarda che disastro!»
«Comunque non preoccupatevi» dice poi a noi, «i ragni non sono pericolosi. Sono molto realistici, ma in realtà sono solo delle caramelle gommose. Ora sistemo tutto. E voi dimenticherete tutto quello che è successo.»

«Cosa? Aspetta!» dice Padroncina, ma la donna alza le braccia davanti a sé dice qualcosa in una lingua sconosciuta. L‘aria intorno a noi vibra, carica di energia. Una luce mi avvolge e perdo conoscenza.

Translate

Did I hear that correctly? Does she have magic school?
«This is my magic school for young wizards and witches. I am Amelia, the principal of the school. This is my assistant Sabrina» she says pointing to the girl.
«This year we have set up a maze in the schoolyard for Halloween. And this is the prize for whoever gets to the center first» she says pointing to the table full of candy.
The two brothers seem happy. They were first in the middle, so they won.
Meanwhile, other boys arrive, all dressed in black. And with them come many black cats.
«What about the spiders?» asks Buddy.
«An idea of my assistant, a little last surprise. This afternoon, I got the last ingredients to make them» says the witch, then she looks at me and winks.
«So it’s your fault that it’s full of spiders out there» says Mom angry. «Your spiders have invaded the village and ruined my party!»
«What? Are you serious?» says the witch in amazement, then takes a small crystal ball out of her pocket, says a few words I don’t understand, and then looks carefully into the ball.
«My goodness!» she says and then looks at her assistant. «What happened? Didn’t you put the spell just on our sweets?»

The girl seems very worried. «Maybe… maybe I said the magic spell wrongly» she says and looks at her shoes.
The woman shakes her head. «You have to be careful when you cast a spell! Look at this mess!»
«In any case, don’t worry» she says to us, «The spiders are not dangerous. They are very realistic, but actually they are just jelly beans. I’m going to fix this now. And you will forget everything that happened.»
«What? Wait!» says Mom, but the woman raises her arms in front of her and says something in an unknown language. The air around us is vibrating, full of energy. A light envelops me and I lose consciousness.

Esercizio

FINE

Buon Halloween!

Picture sources: Freepik, Vecteezy
Sound source: Soundbible

+6
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp

One Response

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Our latest posts

Play Memory

Practice your skills with fun by matching little images with their translation!
In our Vocabulary Trainer you’ll find Memory Games, Interactive Flashcards and more.

Attend our Italian Courses

Start learning Italian with us! Complete learning units with Communication topics, Grammar, Vocabulary, a Videocorso to enjoy watching and extras in the Pausa Caffè section.

Wanna learn more?

Sign up for our newsletter

Donate a cookie!

Help us to improve our content and keep the website alive and free from ads. Thank you for your support!

donate

Follow us